Edificio ex Federconsorzi in via Curtatone – Roma

Il fabbricato, degli anni 50, è costituito da due piani interrati e da una piastra rettangolare di due piani fuori terra, che si rastrema poi in un volume di sette piani con pianta a forma di “H”. L’articolazione e la composizione dei volumi, i rivestimenti lapidei esterni in granito e travertino e le vetrate con infissi in alluminio decisamente innovativi per l’epoca in cui furono realizzati, individuano il complesso edilizio come un elemento emergente nel panorama stilistico nazionale, rappresentativo del gusto architettonico tipico dell’epoca in cui è stato realizzato. Iniziato nel 1952 ed ultimato quattro anni dopo ad opera degli Ingegneri Della Rocca e Lenti e degli architetti Ignazio Guidi e Giulio Sterbini. L’intervento di riqualificazione, e cambio di destinazione d’uso, previsto ha richiesto una serie di interventi per la messa a norma dell’edificio, l’ampliamento dell’autorimessa e progettazione di collegamenti verticali quale scale e ascensori.
  • Anno: 2013
  • Ubicazione: Roma
  • Committente: Idea Fimit sgr
  • Prestazioni eseguite: Valutazione dei livelli di sicurezza sismica dell'edificio e progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva degli interventi strutturali nell'ambito del progetto di ristrutturazione.
  • Progetto architettonico: Progetto CMR srl
  • Progetto impiantistico: Enetec srl
  • Coordinate: 41.904689,12.501377