Real Albergo dei Poveri – Napoli

Progettato da Ferdinando Fuga, nel settecento, per accogliere le grandi masse dei poveri del Regno l’opera rimase incompiuta per cui, la sua attuale mole (oltre 100.000 metri di superficie utile) rappresenta solo una parte del progetto originale. L’opera fu interessata da importanti crolli a partire dal 1929, che interessarono l’ala su via Tanucci, il terremoto del 1943 provocò il distacco di alcuni solai dai muri perimetrali, altri danni ci furono a seguito del terremoto del 1980. La proprietà dell’edificio passo al Comune che avvio nel 1999 il restauro.

  • Anno: 2002
  • Ubicazione: Napoli
  • Committente: Comune di Napoli
  • Prestazioni eseguite: Progetto definitivo ed esecutivo degli interventi di consolidamento strutturale, progettazione architettonica e direzione Lavori, insieme a: Prof. G. Croci – Roma, Prof. P. Rocchi – Roma, Arch. D. Repellin – Lione, Arch. N. Detry – Lione, Arch. P. Prunet - Sevres, Arch L. Laubry – Sevres e Arch. F. Brancaccio–Napoli
  • Coordinate: 40.864199,14.265611