Torre Pendente – Pisa

Per eseguire il restauro delle superfici marmoree esterne, della torre di Pisa, è stato necessario la progettazione, il calcolo e le verifiche strutturali del ponteggio. Lo stesso doveva consentire la visione della torre durante il restauro, e quindi si doveva optare per una soluzione a sbalzo dalla torre, il cantiere di restauro si sviluppava per fasce orizzontali corrispondenti ai vari ordini della torre, non si doveva rinunciare alla possibilità di visita della torre da parte dei turisti e contenere l’effetto ribaltante sulla torre, cioè doveva essere una struttura leggera. E’ stato quindi progettato un ponteggio con struttura in lega di alluminio UNI 7020, con due piani di lavoro, a sbalzo dallo stesso ordine interessato dagli interventi di restauro, la posizione dei piani di lavoro è regolabile in altezza, lo spostamento avviene smontando e rimontando gli stessi elementi all’ordine successivo, nella medesima posizione con l’aiuto di cinghie. Lo spostamento del ponteggio è stato effettuato da una ditta, Aeredile di Roma, specializzata in lavori aerei.

  • Anno: 2005-2010
  • Ubicazione: Pisa (PI)
  • Committente: Ministero Per I Beni e le Attività Culturali Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro Opera Della Primaziale Pisana
  • Prestazioni eseguite: Progettazione, calcolo e verifiche strutturali esecutive del ponteggio di servizio a sbalzo in lega di alluminio per gli interventi di restauro sulle superfici esterne.
  • Coordinate: 43.724281,10.396314